E’ iniziato a gennaio il terzo e ultimo anno della campagna triennale di comunicazione e promozione della frutta e verdura DOP e IGP finanziata dall’Unione Europea. La campagna “L’Europa firma i prodotti dei suoi territori” è vicina agli italiani e in questo momento più che mai si sta impegnando per promuovere l’Asparago Verde d’Altedo IGP, la Ciliegia di Vignola IGP, la Pesca e la Nettarina di Romagna IGP, l’Insalata di

ROMA – Arriva nel periodo dello smart working, in cui salotti, cucine e camere da letto sono state trasformate in postazioni virtuali, il “Grabby food”, metodo alimentare a base di alimenti vegetali per tenersi in forma anche durante queste settimane di immobilità forzata per il coronavirus. Il nuovo trend alimentare, utile a combattere lo stress da quarantena, deriva dall’inglese “grab” (“afferrare”, in questo caso da un piatto o da una

Da Bottega Veneta a Loewe, i brand moda presentano nuove iniziative social che mirano a coinvolgere il pubblico “a casa”. Tour, concerti, eventi, workshop virtuali: per contagiare… con la bellezza Per i brand moda la solidarietà passa (anche) attraverso la creatività. Sono sempre di più i marchi che offrono sui loro profili social parole e immagini utili ad affrontare il periodo di isolamento: iniziative virtuali che mirano a coinvolgere il pubblico “a casa” e raccontano le Maison

Boom di autoproduzione e riscoperte familiari, tutti insieme In casa da giorni, per rispettare le misure del Governo per contenere il coronavirus, con la famiglia riunita come mai PRIMA, oltre a lavorare in smart working, vedere film e serie tv, partecipare alle lezioni scolastiche on line con i professori, leggere e mantenersi in allenamento che siano esercizi dal divano, yoga sul tappeto o passeggiate in corridoio, a parte i fortunati che hanno spazi

(ANSA) – ROMA, 2 MAR – Esportazioni record per cibi e vini italiani nel 2019, con un totale di 44,6 miliardi di euro grazie all’aumento del 7% rispetto all’anno precedente: è quanto emerge dall’analisi della Coldiretti sulla base dei dati definitivi dell’Istat.”Un risultato straordinario con il cibo ed il vino che – rileva la Coldiretti – svolgono nel mondo anche un ruolo da traino per l’intero Made in Italy”. C’è

La valorizzazione dell’enogastronomia italiana di qualità, vini, formaggi e olio, in giro per l’Europa. Il Consorzio Tutela del Provolone Valpadana è capofila del Progetto EEQF opo l’avvio delle prime attività del 2020, continuano gli appuntamenti internazionali di Enjoy European Quality Food. L’obiettivo dei prossimi mesi è promuovere i prodotti italiani con certificazione di qualità rappresentati dai partner del progetto nei settori di ristorazione, grande distribuzione e trade. In particolare, tre vini, due oli e due

Slow Food Catania ci ha abituati ad apprezzare il buon cibo, ad accostarlo ai piatti della tradizione più importante e ad accompagnarlo con bevande che sappiano esaltarne le caratteristiche che lo rendono così particolare. E cosa c’è di più italiano della pizza e del naturale accostamento con la birra, soprattutto se artigianale? Ed ecco servita la serata perfetta per gli amanti della pizza e della birra artigianale “Presì-di Pizza” la

TORINO – Rendere obbligatoria la dotazione di ‘Food bag’ nei ristoranti per consentire ai clienti di portare a casa il cibo non consumato. Parte con il lancio della petizione su Change.Org la 5/a edizione del Festival del Giornalismo Alimentare, presentata oggi a Torino. Le iniziative anti-spreco sono uno dei temi portanti della rassegna in programma dal 20 al 22 febbraio al Centro Congressi del Lingotto, con 35 panel di lavoro,

ANSA) – ROMA – Un fatturato di 330 milioni di euro con una produzione che sfiora i 2,8 milioni di prosciutti nel 2018; una crescita stabile delle vendite oltreconfine, con un complessivo aumento dell’export a doppia cifra (10%) nei Paesi extra Ue nei primi sei mesi del 2019, soprattutto in Canada e Giappone; una filiera produttiva che conta 3.927 allevamenti, 116 macelli e 31 stabilimenti; un prodotto a Denominazione di

Un contributo di 500.000 euro è stato dato dal governo italiano per fornire cibo a quanti soffrono le conseguenze della siccità in Zambia. Lo annuncia oggi il World food programme (Wfp), l’agenzia delle Nazioni Unite che interviene con aiuti alimentari nelle zone di crisi. A causa della prolungata assenza di piogge e della conseguente siccità, in Zambia 2,3 milioni di persone vivono in una situazione di grave insicurezza alimentare e necessitano